Due chiacchiere con Francesca

Nell’ultimo periodo i cappelli sono tornati di moda e sono diventati un “must have” nel guardaroba di noi donne e non solo.. Danno personalità e sanno rendere speciale anche un outfit semplice. A me sono sempre piaciuti fin da piccola e ho avuto il piacere quest’estate a Cortina di conoscere Francesca, la creatrice di “The Crazy Hat” ( @_thecrazyhat_ )





Oggi faremo due chiacchiere con lei!


Con le sue mani d’oro realizza dei capelli meravigliosi e li personalizza. Cuce, disegna e dipinge, dando un tocco unico alle sue creazioni.




Come è nato il desiderio di creare un tuo brand e quale è stata la spinta decisiva che ti ha fatto partire con questa avventura?


Il mio brand è nato per una grande passione per la moda che ho sempre avuto fin da piccolina, sono sempre stata appassionata di tutti i lavori manuali, cucire, cucinare e disegnare. La spinta decisiva sicuramente è stato un periodo molto buio che ho avuto nel quale avevo un grande desiderio di esprimermi e farmi capire, allora da quel momento ho iniziato a creare i miei cappelli. Sono nati un po’ per scherzo inizialmente e poi è diventato un vero lavoro.



Dietro ogni tua creazione c’è molto lavoro, sia per quanto riguarda la scelta dei materiali che nel processo creativo. Un lavoro così impegnativo, ma che può dare tante soddisfazioni, può anche essere un modo di mettersi alla prova e conoscere sé stessi, tu cosa hai imparato su te stessa lavorando ai tuoi cappelli?


Sicuramente dai miei lavori ho capito che non bisogna mai mollare e che se si crede in qualcosa non bisogna sempre pensare che sia impossibile raggiungere un obbiettivo.

Ci vuole tanto impegno e soprattutto tempo, e tante volte è difficile riuscire a far combaciare tutto.





Che consiglio daresti alle giovani donne che desiderano iniziare un loro progetto?


Iniziate, non abbiate paura di buttarvi, se credete nelle vostre idee bisogna sempre dare una possibilità a tutto!

Se non ci provate sicuramente non avrete mai le risposte che cercavate.

Tutto può nascere dal nulla e non c’è niente di più gratificante vedere passo per passo crescere qualcosa in cui si crede!



Sogni per il futuro?


Sono sempre stata una grande sognatrice fin da bambina, ma credo che in certi casi pensare troppo sia sbagliato, bisogna lasciare che le cose accadano e scelgano la propria strada.

È giusto avere dei sogni e degli obbiettivi, sicuramente sono quelli che ci spronano a fare sempre di più e nel miglior modo.